SETTIMANA SANTA 2017 - LE FOTOGRAFIE

I PROSSIMI EVENTI A PIANO DI SORRENTO

Piano di Sorrento su Facebook

Clicca qui per aderire al Gruppo "Carottesi su Facebook" La comunità virtuale di tutti noi carottesi in cui si discute, si ci diverte e si cerca di proporre idee ed iniziative

Clicca qui per divenire Fan di Piano di Sorrento Per essere davvero in tanti a dirci orgogliosi di una Città come Piano di Sorrento

sabato 24 giugno 2017

MOSTRA MEZZI D’EPOCA–Marina di Cassano

19275258_1446537835389019_1418213579751581995_n

venerdì 23 giugno 2017

COLLI IN FESTA

19143134_10213607905410817_7028488926182078291_o

FINE SETTIMANA ESTIVI IN PIAZZA COTA

Con la delibera di Giunta n. 138 del 16/06/2017 il Comune, unitamente ai commercianti di Piazza Cota ivi indicati, promuove un’interessante iniziativa per incentivare il commercio ed il turismo a Piano di Sorrento. Fino al 15 settembre ogni venerdì, sabato e domenica la piazza si trasformerà in un bar/ristorante all’aperto dalle 19,45 alle 24,00 “con congiunto intrattenimento musicale mediante mezzi di riproduzione dal vivo o da fonte acustica ma senza strumenti di amplificazione”

dlg_00138_16-06-2017 by Domenico Cinque on Scribd

lunedì 19 giugno 2017

libro: L’IMPONDERABILE – Sala Consiliare

19149261_1251534064956521_2543152829939860054_n

Giovedi 22 giugno alle 19 presso la Sala consiliare del Comune di Piano di Sorrento la scrittrice Anna Bartiromo presenta il suo nuovo libro L?IMPONDERABILE- Graus Editore, con Vincenzo Iaccarino, Giovanni Ruggiero, Francesco D'Episcopo, Simona Esposito, Letizia Caiazzo, Piero Graus, Rosalba Spagnuolo, Francesco Cesarano e...me!!!!
L’imponderabile
Una serie di racconti ispirati alla vita odierna con le sue crudezze e patimenti. Un vortice di passioni intense e contrastanti coinvolgono tutti i personaggi di queste storie in una spirale di eventi inattesi, densi di erotismo e sentimenti estremi, violenti, brutali, il cui filo conduttore è l’imponderabile.

(dott. Carlo Alfaro)

giovedì 8 giugno 2017

DELEGHE AI CONSIGLIERI

Simona D’Esposito
DELEGA in materia di contenzioso per studio di disamina delle cause di origine delle vertenze a scopo di riduzione; in materia di patrimonio comunale, studio di soluzioni per la pronta funzionalità del centro polifunzionale presso Istituto Nautico N. Bixio. (Decreto n. 6 dell’8/6/2017)

Mario Russo
DELEGA in materia di Piano di Insediamenti Produttivi (P.I.P.), studio di elaborazione di sistema di attuazione; in materia di edilizia scolastica, studio e valutazione progettualità con particolare riferimento alla scuola ex capoluogo di Via C. Amalfi. (Decreto n. 7 dell’8/6/2017)

Marco D’Esposito
DELEGA in materia di marketing turistico - commerciale all’elaborazione di studio di sviluppo delle micro attività di impresa artigianato e terziario, con particolare riferimento all’iniziativa giovanile, tenendo conto, per questi ultimi, anche di ipotesi di offerta di alternative temporanee nelle more del reperimento di stabile o duratura soluzione di inserimento nel lavoro; inoltre, nella materia dello stato civile, studio di ottimizzazione dell’organizzazione delle funzioni di matrimoni ed unioni civili presso Villa Fondi. (Decreto n. 8 dell’8/6/2017)

Marialaura Gargiulo
DELEGA in materia di sistemi socio sanitari, studio di piano di prevenzione e sensibilizzazione civica e “banca del tempo”; in materia di associazionismo, studio di rapporti di interazione con l’associazionismo ambientalista ed animalista; in materia di centri storici, studio di riqualificazione. (Decreto n. 9 dell’8/6/2017)

Antonio  D’Aniello
DELEGA in materia di mobilità urbana volta all’elaborazione di apposito studio relativo ad ottimizzazione della viabilità pedonale come automobilistica; in materia di patrimonio ad elaborare studio di ottimizzazione della gestione limitatamente agli alloggi di edilizia residenziale pubblica; in materia di finanziamenti regionali e comunitari, soluzioni di studio ed ottimizzazione per il loro migliore reperimento. (Decreto n. 10 dell’8/6/2017)

mercoledì 10 maggio 2017

VERGOGNAMOCI!

ora alzatevi spose bambine
che è venuto il tempo di andare
con le vene celesti dei polsi
anche oggi si va a caritare
e se questo vuol dire rubare
questo filo di pane tra miseria e sfortuna
allo specchio di questa kampina
ai miei occhi limpidi come un addio
lo può dire soltanto chi sa di raccogliere in bocca
il punto di vista di Dio

Vergognamoci di aver seminato odio, vergognamoci di aver seminato pregiudizi, vergognamoci delle ronde alla caccia di mendicanti, vergognamoci di aver tollerato tutto questo anche nel nostro bel paesino. E’ giunta l’ora di non etichettare come deliquente una persona solo perchè di etnia diversa dalla nostra, mettiamoci bene in testa che i deliquenti non hanno razza, non hanno patria!

 

piano di una volta